Disposizioni Anticipate di Trattamento – DAT

Ultima modifica 27 maggio 2019

Sulla Gazzetta Ufficiale del 16 Gennaio 2018 è stata pubblicata la Legge 22 dicembre 2017, n. 219 “Norme in materia di consenso informato e di disposizioni anticipate di trattamento”, in vigore dal 31 gennaio 2018, che stabilisce il principio per cui nessun trattamento sanitario può essere iniziato o proseguito se privo del consenso libero e informato della persona interessata”. L’ articolo 4 della Legge 22 dicembre 2017, n. 219 prevede che ogni persona maggiorenne e capace di intendere e di volere, in previsione di un’eventuale futura incapacità di autodeterminarsi e dopo aver acquisito adeguate informazioni mediche sulle conseguenze delle sue scelte può, attraverso le disposizioni anticipate di trattamento, DAT o chiamata anche “testamento biologico”, esprimere le proprie volontà in materia di trattamenti sanitari, nonché il consenso o il rifiuto rispetto ad accertamenti diagnostici o scelte terapeutiche a singoli trattamenti sanitari.

Informativa
Allegato formato pdf
Scarica